Consulenza fiscale e finanziaria
home cerca registrati area riservata
_sabato_02/07/2022   VAI A: __
Indice
Area Fiscale
Scadenze
generali
dichiarazioni
Dossier
collaboratori co .co
  condoni fiscali 2003
Tremonti Ter
  Finanziaria 2010
  Iva Comunitaria
  leggi & circolari
  ici
Dirette - Iva
acconti di novembre
  acconto iva
  compensazioni iva
  locazioni abitative
  regimi agevolati
  regali aziendali
  subfornitura
  riforma commercio
Contenzioso
ravvedimento
  definiz agevolata
  avvisi bonari
  interpello
sanzioni
Previdenza
contributi Inps
  gestione separata
Internazionale
convenzioni
  resid esteri
Utilità
codici F24
  codici attività
  arrotondamenti F24
  diritto annuale CCIAA
  interesse legale
  vidimaz libri
  interessi di mora
prescrizione

Normativa fiscale

  Addebito di costi sostenuti da societą italiana nei confronti di societą non residente  
  Circolare n.9/E del 26 gennaio 2001  
     
  Domanda
Una societą italiana riaddebita ad una societą inglese e ad una svizzera parte dei costi sostenuti, compresi rimborsi spese a pič di lista, per un proprio dipendente relativamente alle prestazioni da questo effettuate in loro favore nell'ambito di rapporti commerciali, consistenti prevalentemente in vendite da parte della societą italiana di merci ai sensi degli articoli 8 del Dpr 633 del 1972 e 41 del Dl 331 del 1993. Che regime Iva dovrą applicare la societą italiana nei confronti delle due altre societą?
Risposta
Dal tenore della domanda sembra evincersi che la societą italiana, oltre a porre in essere cessioni intracomunitarie (articolo 41 Dl 331/93) nei confronti di una societą inglese e cessioni all'esportazione (articolo 8 Dpr 633/72) nei confronti di una societą svizzera, renda alle stesse, tramite un proprio dipendente, altri tipi di prestazioni riaddebitandone parte dei costi, compresi i rimborsi spese a pič di lista.
Dette prestazioni potrebbero configurarsi o come "spese inerenti all'esecuzione" rientranti nella base imponibile delle operazioni cui si riferiscono, ai sensi del comma 1 dell'articolo 13 del Dpr 633/1972, ovvero quali prestazioni accessorie ai sensi dell'articolo 12 del Dpr 633/1972, che sono assoggettate allo stesso regime delle operazioni principali cui afferiscono.
Pertanto, quale che sia la qualificazione giuridica delle predette operazioni, si ritiene che, in base a quanto esposto, il riaddebito dei costi andrą a confluire nella base imponibile delle cessioni intracomunitarie e delle cessioni all'esportazione; tali costi saranno assoggettati al medesimo regime di non imponibilitą.
 
     
   
     

 

| More
  Aggiungi la pagina ai tuoi preferiti!   Chiedi più informazioni sull'argomento
         

© 1998-2010 Studiobottero.it - tutti i diritti riservati
pagine a cura del dott. Riccardo Bottero Dottore Commercialista in Genova - Partita Iva 03441740101
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL SITO SONO FORNITE A TITOLO GRATUITO E VANNO CONSIDERATE COME "PRIMA INFORMAZIONE" PER CUI E' INDISPENSABILE VERIFICARE PRESSO FONTI UFFICIALI PRIMA DI QUALSIASI VERSAMENTO O ADEMPIMENTO.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base dei contributi di aggiornamento professionale dei collaboratori del sito. Non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 6220/01